Migliora la tua esperienza di guida con gli esperti di Chiptuning

Soluzioni CHIPTUNING FILES Complete per Ogni Tua Esigenza.

Perchè Scegliere Noi

CHIPTUNING STAGE 1

Lo “STAGE 1” si riferisce a un livello specifico di aggiornamento o modifica delle prestazioni di un veicolo. È comunemente usato nel contesto della messa a punto o della rimappatura del motore. Nella messa a punto dello STAGE 1, l’unità di controllo del motore (ECU) del veicolo viene riprogrammata o modificata per ottimizzare vari parametri come l’iniezione di carburante, la fasatura dell’accensione, il turbo boost e altri fattori. Questa messa a punto viene generalmente eseguita per aumentare la potenza e la coppia erogata, migliorare la risposta dell’acceleratore e migliorare le prestazioni generali. Le modifiche della fase 1 sono generalmente considerate aggiornamenti lievi o entry-level, che forniscono un notevole miglioramento delle prestazioni senza richiedere modifiche estese all’hardware del veicolo. È una scelta popolare per gli appassionati che desiderano migliorare le prestazioni del proprio veicolo mantenendo affidabilità e guidabilità.  Sentirai la macchina molto diversa soprattutto in termini di coppia motore, un pedale molto più sensibile e un cospicuo risparmio di carburante. È importante notare che le modifiche dello STAGE 1 dovrebbero essere eseguite da preparatori esperti e affidabili che comprendano i requisiti e i limiti specifici del veicolo. Inoltre, si consiglia di garantire che eventuali modifiche siano conformi alle leggi e ai regolamenti locali relativi alle modifiche e alle emissioni del veicolo.

CHIPTUNING STAGE 2

Lo “STAGE 2” si riferisce a un livello più elevato di aggiornamento o modifica delle prestazioni di un veicolo rispetto allo STAGE 1. È comunemente utilizzata nel contesto della messa a punto o della rimappatura del motore. Nella messa a punto dello STAGE 2, le modifiche vanno oltre le modifiche apportate nello STAGE 1. In genere, le modifiche dello STAGE 2 comportano l’aggiornamento o la sostituzione di componenti aggiuntivi come il sistema di aspirazione, il sistema di scarico, l’intercooler, il turbocompressore o altre parti del motore. Queste modifiche mirano ad aumentare ulteriormente la potenza e la coppia erogata, migliorare il flusso d’aria, ridurre le restrizioni e migliorare le prestazioni complessive. Le modifiche dello STAGE 2 spesso richiedono modifiche hardware più estese e possono anche comportare aggiustamenti al sistema di gestione del motore. Ciò può includere la ricalibrazione delle mappe del carburante e dell’accensione, la regolazione dei livelli di boost e la messa a punto di altri parametri per ottimizzare le prestazioni dei componenti aggiornati. È importante notare che le modifiche dello STAGE 2 dovrebbero essere eseguite da preparatori esperti e affidabili che comprendano i requisiti e i limiti specifici del veicolo. Inoltre, si consiglia di garantire che eventuali modifiche siano conformi alle leggi e ai regolamenti locali relativi alle modifiche e alle emissioni del veicolo.

CHIPTUNING STAGE 3

Lo “STAGE 3” si riferisce al livello più alto di aggiornamento o modifica delle prestazioni di un veicolo rispetto allo STAGE 1 e allo STAGE 2. È comunemente usato nel contesto della messa a punto o della rimappatura del motore. Nella messa a punto dello STAGE 3, le modifiche vanno oltre le modifiche apportate nello STAGE 2. In genere, le modifiche dello STAGE 3 comportano aggiornamenti significativi al motore e ad altri componenti del veicolo. Ciò può includere la sostituzione o l’aggiornamento delle parti interne del motore, come pistoni, bielle, alberi a camme, valvole e altre parti ad alte prestazioni. Inoltre, potrebbero essere apportate modifiche alla trasmissione, alle sospensioni, ai freni e ad altri sistemi per gestire l’aumento di potenza e prestazioni. Le modifiche dello STAGE 3 spesso richiedono modifiche hardware estese e possono anche comportare modifiche significative al sistema di gestione del motore. Ciò può includere messa a punto personalizzata, rimappatura o persino sistemi di gestione del motore autonomi per ottimizzare le prestazioni dei componenti aggiornati. È importante notare che le modifiche dello STAGE 3 dovrebbero essere eseguite da preparatori esperti e affidabili che comprendano i requisiti e i limiti specifici del veicolo. Inoltre, si consiglia di garantire che eventuali modifiche siano conformi alle leggi e ai regolamenti locali relativi alle modifiche e alle emissioni del veicolo.

Soluzioni CHIPTUNING FILES SERVICES Complete per Ogni Tua Esigenza.

Perchè Scegliere Noi

Soluzioni Complete

Tuning Files FAP OFF

Soluzioni Complete

Tuning Files EGR OFF

Soluzioni Complete

Tuning Files DTC OFF

Soluzioni Complete

Tuning Files ADBLUE OFF

Soluzioni Complete

Tuning Files VMAX OFF

Soluzioni Complete

Tuning Files HARD CUT LIMITER

Soluzioni Complete

Tuning Files MAF OFF

Soluzioni Complete

Tuning Files POP & BANG

Soluzioni Complete

Tuning Files START STOP OFF

Soluzioni Complete

Tuning Files HOT START

Soluzioni Complete

Tuning Files LAUNCH CONTROL

Soluzioni Complete

Tuning Files SWIRL FLAPS OFF

Soluzioni Complete

Tuning Files TORQUE MONITORING OFF

Soluzioni Complete

Tuning Files E85 FUEL

Soluzioni Complete

Tuning Files ANTI LAG

Perchè Scegliere Noi

Tutte le soluzioni per la tua auto, supporto h24.

FAP OFF

FAP off” si riferisce al processo di disattivazione o rimozione del filtro antiparticolato diesel (DPF) in un veicolo. Il DPF è un dispositivo di controllo delle emissioni che cattura e immagazzina le particelle di fuliggine dai gas di scarico di un motore diesel. Tuttavia, alcuni proprietari di veicoli scelgono di rimuovere o disattivare il DPF per vari motivi, come il miglioramento delle prestazioni del motore o la riduzione dei costi di manutenzione. È importante notare che la manomissione dei sistemi di controllo delle emissioni può essere illegale in alcuni paesi e può comportare multe o sanzioni. Inoltre, la rimozione del DPF può avere impatti ambientali negativi aumentando l’emissione di inquinanti nocivi nell’atmosfera.

EGR OFF

EGR off” si riferisce al processo di disattivazione o bypass del sistema di ricircolo dei gas di scarico (EGR) in un veicolo. Il sistema EGR è progettato per ridurre le emissioni di ossido di azoto (NOx) ricircolando una parte dei gas di scarico nel collettore di aspirazione del motore. Ciò contribuisce ad abbassare le temperature di combustione e a ridurre la formazione di NOx. Alcuni proprietari di veicoli possono scegliere di disabilitare o bypassare il sistema EGR per vari motivi, come migliorare le prestazioni del motore o ridurre i problemi di manutenzione relativi al sistema. Tuttavia, è importante notare che la manomissione dei sistemi di controllo delle emissioni, compreso il sistema EGR, può essere illegale in alcuni paesi e può comportare multe o sanzioni. Inoltre, la disattivazione del sistema EGR può comportare un aumento delle emissioni di inquinanti nocivi, che possono avere impatti ambientali negativi.

DTC OFF

DTC off” si riferisce al processo di disabilitazione o disattivazione dei codici di guasto diagnostici (DTC) nel sistema diagnostico di bordo (OBD) di un veicolo. I DTC sono codici che vengono memorizzati nel sistema informatico del veicolo quando viene rilevato un malfunzionamento o un guasto in un componente o sistema specifico. Alcuni proprietari di veicoli possono scegliere di disabilitare o disattivare i DTC per vari motivi, ad esempio per spegnere la spia del motore di controllo o per ignorare determinati codici di errore che potrebbero essere attivati da modifiche o parti aftermarket. Tuttavia, è importante notare che la manomissione del sistema OBD o la disattivazione dei DTC possono essere illegali in alcuni paesi e possono comportare multe o sanzioni. Inoltre, la disattivazione dei DTC senza affrontare il problema di fondo può mascherare potenziali problemi con il veicolo e portare a ulteriori danni o problemi di sicurezza. In genere si consiglia di diagnosticare e risolvere la causa principale di eventuali DTC anziché semplicemente disattivarli.

ADBLUE OFF

AdBlue off” si riferisce al processo di disattivazione o bypass del sistema AdBlue in un veicolo. AdBlue è una soluzione liquida che viene iniettata nel sistema di scarico dei veicoli diesel dotati di tecnologia di riduzione catalitica selettiva (SCR). Aiuta a ridurre le emissioni di ossido di azoto (NOx) convertendole in azoto e vapore acqueo innocui. Alcuni proprietari di veicoli potrebbero scegliere di disattivare o bypassare il sistema AdBlue per vari motivi, ad esempio evitando il costo di acquisto del fluido AdBlue o affrontando potenziali problemi relativi al sistema. Tuttavia, è importante notare che la manomissione dei sistemi di controllo delle emissioni, compreso il sistema AdBlue, può essere illegale in alcuni paesi e può comportare multe o sanzioni. Inoltre, la disattivazione del sistema AdBlue può comportare un aumento delle emissioni di inquinanti nocivi, che possono avere impatti ambientali negativi.

VMAX OFF

Vmax off” si riferisce al processo di rimozione o disattivazione del limitatore o regolatore di velocità in un veicolo. Molti veicoli escono dalla fabbrica con un limite di velocità massimo fissato dal produttore. Questo limite viene spesso imposto per motivi di sicurezza o per rispettare le normative locali. Rimuovendo o disabilitando il limitatore di velocità, comunemente indicato come “Vmax off“, il veicolo non è più limitato alla velocità massima predeterminata impostata dal produttore. Questa modifica consente al veicolo di raggiungere velocità più elevate, superando potenzialmente i limiti di velocità legali. È importante notare che la manomissione del limitatore di velocità o il superamento dei limiti di velocità legali può essere pericoloso e può comportare multe, sanzioni o addirittura incidenti. È fondamentale guidare in modo responsabile ed entro i limiti legali della strada e rispettare le norme del traffico locale.

HARD CUT LIMITER

Hard cut” si riferisce a un tipo specifico di limitatore di giri del motore o di sistema di interruzione del carburante utilizzato nella messa a punto delle prestazioni. Quando il motore raggiunge il regime massimo consentito, il limitatore di giri a taglio rigido interrompe bruscamente l’alimentazione del carburante o la scintilla di accensione per impedire al motore di girare ulteriormente. Lo scopo di un limitatore di giri a taglio rigido è quello di proteggere il motore da giri eccessivi, che possono causare danni ai componenti interni. È comunemente utilizzato nelle corse o in applicazioni ad alte prestazioni in cui è fondamentale il controllo preciso del regime del motore. Quando il limitatore di giri viene attivato, si produce un suono distinto e brusco poiché il motore perde momentaneamente potenza e il numero di giri diminuisce. Ciò può creare un rumore scoppiettante o sbattente dallo scarico poiché il carburante incombusto si accende nel sistema di scarico caldo. È importante notare che i limitatori di giri a taglio rigido devono essere utilizzati con cautela e solo con impostazioni appropriate. Un uso eccessivo o prolungato in prossimità del limite di giri può comunque causare stress ai componenti del motore e può portare a guasti meccanici. Si consiglia di consultare sintonizzatori o professionisti esperti quando si implementa un limitatore di giri rigido.

MAF OFF

MAF off” si riferisce al processo di disabilitazione o bypass del sensore del flusso d’aria di massa (MAF) nel sistema di aspirazione di un veicolo. Il sensore MAF misura la quantità di aria che entra nel motore e fornisce queste informazioni all’unità di controllo del motore (ECU) per una corretta erogazione e combustione del carburante. Alcuni proprietari di veicoli potrebbero scegliere di disabilitare o bypassare il sensore MAF per vari motivi, ad esempio quando si utilizzano sistemi di aspirazione aftermarket o modifiche che potrebbero non essere compatibili con il sensore MAF. Disabilitando il sensore MAF, l’ECU non riceve più i dati del flusso d’aria dal sensore e può fare affidamento su altri sensori o valori preprogrammati per determinare l’erogazione del carburante. È importante notare che la manomissione del sensore MAF o il suo bypass possono avere effetti negativi sulle prestazioni e sulla guidabilità del motore. Il sensore MAF svolge un ruolo cruciale nel mantenere il corretto rapporto aria-carburante per una combustione e un funzionamento ottimali del motore. Disabilitare il sensore MAF senza un’adeguata messa a punto o misure compensative può portare a problemi come scarso risparmio di carburante, minimo irregolare, esitazione o persino danni al motore. Se si considera di disabilitare o bypassare il sensore MAF, si consiglia di consultare sintonizzatori o professionisti esperti che possono fornire indicazioni sulle modifiche appropriate e sugli aggiustamenti di messa a punto per garantire prestazioni e affidabilità adeguate del motore.

POP & BANG

Pop and bang” si riferisce a uno specifico effetto sonoro di scarico creato manipolando intenzionalmente il carburante e i tempi di accensione nel motore di un veicolo. Quando il carburante viene acceso nel sistema di scarico, produce un forte rumore di scoppio o di colpo. Gli effetti pop and bang sono spesso desiderati dagli appassionati di auto per il loro fascino estetico e per migliorare l’esperienza di guida complessiva. Sono comunemente associati ad auto sportive o ad alte prestazioni e sono spesso ottenuti attraverso modifiche al sistema di gestione del motore o al sistema di scarico. Per creare l’effetto pop and bang, il carburante viene intenzionalmente iniettato nel sistema di scarico durante la decelerazione o quando si solleva l’acceleratore. Questo carburante incombusto si accende poi nel sistema di scarico caldo, provocando il caratteristico rumore di scoppio o colpo. È importante notare che la modifica del sistema di gestione del motore o del sistema di scarico per creare l’effetto pop and bang può avere implicazioni legali e potrebbe potenzialmente invalidare le garanzie. Inoltre, l’uso eccessivo o prolungato di questo effetto può sottoporre a ulteriore stress il motore e i componenti di scarico, portando potenzialmente a usura o danni prematuri. Se si considera l’aggiunta dell’effetto pop and bang a un veicolo, si consiglia di consultare sintonizzatori o professionisti esperti che possono fornire indicazioni sulle modifiche appropriate e sugli aggiustamenti di messa a punto per garantire prestazioni e affidabilità adeguate del motore.

START STOP OFF

Start-stop off” si riferisce alla disabilitazione o alla disattivazione del sistema start-stop in un veicolo. Il sistema start-stop è progettato per spegnere automaticamente il motore quando il veicolo si ferma, ad esempio ai semafori o nel traffico intenso, e quindi riavviare il motore quando il conducente rilascia il pedale del freno o innesta la frizione. Alcuni conducenti potrebbero scegliere di disabilitare il sistema start-stop per vari motivi. I motivi più comuni includono preferenze personali, preoccupazioni relative all’usura del motore o del motorino di avviamento oppure impedire lo spegnimento del motore in determinate condizioni di guida in cui è necessaria potenza immediata, come durante un’accelerazione rapida o durante il traino. È importante notare che la disattivazione del sistema start-stop può avere implicazioni sull’efficienza del carburante e sulle emissioni, poiché il sistema è progettato per ridurre il consumo di carburante e le emissioni durante i periodi di inattività. Inoltre, la manomissione o la disattivazione del sistema start-stop potrebbe essere illegale in alcuni paesi o regioni. Se si considera la disattivazione del sistema start-stop, si consiglia di consultare il manuale del proprietario del veicolo o chiedere consiglio a un meccanico o concessionario qualificato per comprendere i potenziali impatti ed eventuali considerazioni legali.

HOT START

Hot start” si riferisce al processo di avvio del motore di un veicolo quando è già caldo o caldo. Ciò è in contrasto con l’avviamento a freddo, che si riferisce all’avvio del motore quando è freddo o è rimasto fermo per un lungo periodo. Gli avviamenti a caldo sono in genere più facili e rapidi rispetto agli avviamenti a freddo perché il motore è già alla temperatura di esercizio. Il motore caldo richiede meno carburante e meno tempo affinché avvenga il processo di combustione, con conseguente avviamento più rapido e fluido. Tuttavia, in alcuni casi, gli hot start possono presentare sfide o problemi. Ad esempio, se il motore è eccessivamente caldo, potrebbe verificarsi un blocco del vapore, ovvero quando il carburante nei tubi o nell’impianto di alimentazione vaporizza a causa delle alte temperature, causando un’interruzione dell’erogazione del carburante. Ciò può portare a difficoltà di avviamento del motore o addirittura allo stallo del motore. Per mitigare potenziali problemi con gli avviamenti a caldo, si consiglia di seguire le linee guida del produttore per il raffreddamento e la manutenzione del motore. Ciò può includere consentire al motore di raffreddarsi per alcuni minuti prima di tentare un avviamento a caldo, garantire un flusso d’aria adeguato al motore e mantenere il sistema di raffreddamento in buone condizioni. Se si riscontrano difficoltà persistenti con l’avviamento a caldo, è consigliabile consultare un meccanico o un concessionario qualificato per diagnosticare e risolvere eventuali problemi di fondo che potrebbero influenzare il processo di avviamento.

LAUNCH CONTROL

LAUNCH CONTROL è una funzione presente in alcuni veicoli ad alte prestazioni che consente al conducente di ottenere un’accelerazione ottimale partendo da fermo. Viene tipicamente utilizzato nelle situazioni di guida da corsa o orientate alle prestazioni. Quando il LAUNCH CONTROL è attivato, l’unità di controllo del motore (ECU) del veicolo e il sistema di controllo della trazione lavorano insieme per ottimizzare il lancio. Il sistema in genere limita lo slittamento delle ruote e gestisce l’erogazione di potenza per massimizzare la trazione e l’accelerazione. Per utilizzare il LAUNCH CONTROL, il conducente in genere attiva il sistema seguendo una procedura specifica, che può comportare l’attivazione di una modalità specifica o la pressione di una combinazione di pulsanti. Una volta innestato, il conducente può quindi dare il massimo dell’acceleratore mantenendo premuto il pedale del freno. Il sistema mantiene il motore a un regime predeterminato, solitamente vicino all’intervallo di coppia ottimale, e quindi rilascia i freni quando il conducente rilascia il pedale del freno o innesta la frizione. LAUNCH CONTROL aiuta a ridurre al minimo lo slittamento delle ruote e a massimizzare la trazione, consentendo al veicolo di accelerare in modo rapido ed efficiente da fermo. È comunemente usato nelle gare di resistenza, negli eventi su pista o in altre situazioni in cui si desidera un’accelerazione rapida e controllata. È importante notare che il LAUNCH CONTROL deve essere utilizzato in modo responsabile e in impostazioni appropriate. L’uso eccessivo o prolungato del LAUNCH CONTROL può sollecitare ulteriormente la trasmissione e può portare a usura o danni prematuri. Si consiglia di consultare il manuale del proprietario del veicolo o chiedere consiglio a un meccanico o un concessionario qualificato per comprendere le procedure e le limitazioni specifiche del sistema di LAUNCH CONTROL del proprio veicolo.

SWIRL FLAPS OFF

Swirl flaps off” si riferisce al processo di rimozione o disattivazione delle alette di turbolenza nel collettore di aspirazione di un veicolo. Le alette di turbolenza sono piccole valvole a farfalla situate nel collettore di aspirazione che aiutano a controllare il flusso d’aria e migliorare l’efficienza della combustione ai bassi regimi del motore. Alcuni veicoli, in particolare i motori diesel, sono dotati di alette di turbolenza per migliorare l’atomizzazione del carburante e aumentare la coppia ai bassi regimi. Tuttavia, nel tempo, queste alette di turbolenza possono ostruirsi con depositi di carbonio o guastarsi, con conseguente riduzione delle prestazioni del motore, minimo irregolare o addirittura danni al motore. In alcuni casi, i proprietari dei veicoli possono scegliere di rimuovere o disattivare le alette di turbolenza come misura preventiva o per risolvere problemi esistenti. Questo può essere fatto rimuovendo fisicamente le alette di turbolenza dal collettore di aspirazione o utilizzando kit o software specializzati per disabilitarne il funzionamento. È importante notare che la rimozione o la disattivazione delle alette di turbolenza può avere implicazioni sulle prestazioni e sulle emissioni del motore, in particolare ai bassi regimi del motore. Si consiglia di consultare sintonizzatori esperti o professionisti che possano fornire indicazioni sulle modifiche appropriate e sugli aggiustamenti di messa a punto per garantire prestazioni e affidabilità adeguate del motore. Inoltre, è importante garantire che qualsiasi modifica sia conforme alle leggi e ai regolamenti locali relativi alle modifiche e alle emissioni del veicolo

TORQUE MONITORING OFF

Monitoraggio della coppia disattivato” si riferisce alla disattivazione o all’esclusione del sistema di monitoraggio della coppia in un veicolo. Il sistema di monitoraggio della coppia è una funzionalità dell’unità di controllo del motore (ECU) che monitora e limita la quantità di coppia erogata alla trasmissione. Alcuni proprietari di veicoli potrebbero scegliere di disabilitare o bypassare il sistema di monitoraggio della coppia per vari motivi. Questo può essere fatto per aumentare le prestazioni del motore, in particolare nei veicoli ad alte prestazioni o modificati, poiché la disattivazione del sistema di monitoraggio della coppia consente una maggiore erogazione di coppia. Disabilitando il sistema di monitoraggio della coppia, l’ECU non limita più la quantità di coppia erogata alla trasmissione. Ciò può comportare un aumento di potenza e accelerazione, ma può anche sollecitare ulteriormente i componenti della trasmissione, portando potenzialmente a usura o danni prematuri. È importante notare che la disabilitazione del sistema di monitoraggio della coppia può avere implicazioni sulla sicurezza, guidabilità e affidabilità del veicolo. Il sistema di monitoraggio della coppia è progettato per proteggere la trasmissione da sollecitazioni eccessive e prevenire danni. Disabilitare questo sistema senza un’adeguata messa a punto o misure compensative può portare a problemi come guasti alla trasmissione o perdita di controllo. Se si considera di disabilitare il sistema di monitoraggio della coppia, si consiglia di consultare sintonizzatori o professionisti esperti che possono fornire indicazioni sulle modifiche appropriate e sugli aggiustamenti di messa a punto per garantire prestazioni, guidabilità e affidabilità adeguate del motore. Inoltre, è importante garantire che qualsiasi modifica sia conforme alle leggi e ai regolamenti locali relativi alle modifiche del veicolo.

E85 FUEL

E85 FlexFuel si riferisce a un tipo di carburante e alla capacità di un veicolo di funzionare con una miscela di benzina ed etanolo, contenente specificamente l’85% di etanolo e il 15% di benzina. L’E85 è un combustibile rinnovabile ottenuto principalmente da mais o altre fonti vegetali. I veicoli FlexFuel, noti anche come veicoli E85, sono progettati per essere compatibili con un’ampia gamma di miscele di etanolo e benzina, incluso l’E85. Questi veicoli hanno sistemi di alimentazione e componenti del motore modificati in grado di gestire il contenuto più elevato di etanolo nel carburante. Far funzionare un veicolo con E85 FlexFuel può offrire numerosi vantaggi. L’etanolo ha un numero di ottani più elevato rispetto alla benzina, il che può consentire maggiori prestazioni e potenza del motore. Inoltre, l’etanolo è una fonte di combustibile rinnovabile, che può aiutare a ridurre la dipendenza dai combustibili fossili e a ridurre le emissioni di gas serra. È importante notare che non tutti i veicoli sono compatibili con E85 FlexFuel. Solo i veicoli appositamente progettati ed etichettati come veicoli FlexFuel possono funzionare in modo sicuro ed efficace con l’E85. L’utilizzo dell’E85 in un veicolo non FlexFuel può causare danni al sistema di alimentazione e al motore. Se disponi di un veicolo FlexFuel e stai pensando di utilizzare l’E85, ti consigliamo di consultare il manuale del proprietario del veicolo o di contattare il produttore per assicurarti che il tuo veicolo sia compatibile e per comprendere eventuali linee guida o raccomandazioni specifiche per l’utilizzo dell’E85.

ANTI LAG

L’anti-lag, noto anche come ALS (Anti-Lag System), è una caratteristica prestazionale comunemente utilizzata nei veicoli ad alte prestazioni o da corsa. È progettato per ridurre il ritardo del turbo e mantenere la pressione di sovralimentazione durante i cambi di marcia o quando il conducente rilascia l’acceleratore. Il turbo lag è il ritardo nell’erogazione della potenza che si verifica quando il conducente preme il pedale dell’acceleratore e attende che il turbocompressore si avvii e fornisca la pressione di sovralimentazione. L’anti-lag aiuta a ridurre al minimo questo ritardo mantenendo il turbocompressore in rotazione ad alte velocità anche quando il conducente non sta accelerando attivamente. Quando il conducente rilascia l’acceleratore o cambia marcia, il sistema anti-lag mantiene l’acceleratore parzialmente aperto e inietta ulteriore carburante nei cilindri del motore. Questo carburante viene acceso nel collettore di scarico o nel turbocompressore, creando un flusso continuo di gas di scarico che mantengono il turbocompressore in rotazione ad alte velocità. Mantenendo la pressione di sovralimentazione, il sistema anti-lag aiuta a ridurre il ritardo del turbo e a fornire potenza istantanea quando il conducente ritorna sull’acceleratore. È importante notare che i sistemi anti-lag possono sottoporre a ulteriore stress il motore e i componenti di scarico a causa dell’aumento di calore e pressione generati. Sono generalmente utilizzati in applicazioni da corsa o ad alte prestazioni e potrebbero non essere adatti per la guida quotidiana o per l’uso su strada. Inoltre, i sistemi anti-lag potrebbero non essere legali in tutte le giurisdizioni e potrebbero invalidare le garanzie o violare le normative sulle emissioni. Se si considera l’implementazione di un sistema anti-lag, si consiglia di consultare sintonizzatori o professionisti esperti che possono fornire indicazioni sulle modifiche appropriate e sugli aggiustamenti di messa a punto per garantire prestazioni e affidabilità adeguate del motore.